Prestiti Inpdap: Offerte


L’Inpdap offre ai propri soci due tipologie di credito, l’una si basa sul Fondo credito, gestito autonomamente dall’Istituto previdenziale, l’altro si avvale della collaborazione con banche e istituti di credito convenzionati Inpdap.

Per quanto riguarda il Fondo credito, si fonda sulla contribuzione obbligatoria degli iscritti Inpdap, siano pensionati o lavoratori pubblici, e sui loro versamenti volontari, che consentono loro di usufruire di molteplici offerte e accedere a opzioni di credito a tasso agevolato, non solo del Fondo credito ma anche di tutti gli istituti convenzionati Inpdap.

Vediamo più nel dettaglio le principali offerte dell’istituto previdenziale Inpdap, che presenta una gamma di soluzioni per pensionati e lavoratori, per piccoli e grandi prestiti, garantendo ad ognuno la soluzione finanziaria più adatta per le diverse esigenze e per i diversi progetti.

Piccolo prestito

Il piccolo prestito garantisce agli iscritti Inpdap la possibilità di richiedere un prestito rapidamente, per venire incontro a necessità che possono presentarsi in maniera improvvisa. I prestiti possono essere restituiti in piccole rate, che vanno da 12 a 48 rate, con interessi annui del 4,5% (con ammortamento su quota residua, nella tipologia definita ammortamento francese). L’Inpdap garantisce ai suoi iscritti la rapidità del versamento, garantito dalla facilità della richiesta, grazie anche ai moduli che possono essere scaricati direttamente online, dal sito dell’ Inpdap.

Prestiti pluriennali diretti

I prestiti pluriennali diretti sono ideati per chiunque abbia necessita di un prestito di una certa entità, che può essere restituito all’Inpdap con la modalità comoda di cessione di una parte dello stipendio o della pensione, una trattenuta conosciuta in ambito finanziario come cessione del quinto. Il prestito pluriennale diretto può essere restituito in cinque o dieci anni, a seconda delle preferenze e delle possibilità del richiedente. Il tasso d’interesse calcolato è del 3,5%, tuttavia i dipendenti possono vedere detratte alcune spese, fra cui le spese di amministrazione, che corrispondono a 0,5%, e il premio del fondo rischi, differente nel caso in cui si ammortizzi in 5 o in 10 anni il prestito.

Prestiti pluriennali garantiti

Un prestito garantito Inpdap mette al sicuro il richiedente da particolari rischi, in particolare il decesso prematuro del richiedente, la riduzione dello stipendio e la cessazione del servizio prima della pensione.Possono richiedere un prestito pluriennale garantito gli iscritti alla "Gestione unitaria per le prestazioni creditizie e sociali", e la modalità di cessione è tramite il quinto dello stipendio, da calcolare secondo le norme finanziarie vigenti.Come il prestito diretto semplice, può essere restituito in cinque o dieci anni, in 60 o 120 rate. È possibile scaricare direttamente online la modulistica per questa tipologia di prestito.