Prestiti con delega


Il prestito con delega è una delle modalità di finanziamento più richieste da dipendenti pubblici e privati proprio per la sua velocità di ottenimento e per la semplicità della documentazione richiesta. Infatti è necessario portare all’istituto di credito che dovrà accordare il prestito un documento di identità valido e l’ultima busta paga disponibile, che permetterà all’istituto di credito di restituirvi un preventivo personalizzato.

Delle volte è possibile ottenere dei prestiti più ingenti, da restituire con delle rate che comprendono non più un quinto ma fino ai 2/5 dello stipendio, per ridurre il tempo di rateizzazione e di conseguenza gli interessi.

Cosa richiedere prima del prestito:

Prima di richiedere il preventivo all’istituto di credito scelto per il prestito, è necessario informarsi sulle varie offerte sul mercato finanziario. Per questo i clienti devono richiedere il foglio informativo sull’offerta di prestito con delega, in cui oltre ai tassi d’interesse applicati ci sono tutte le informazioni utili per applicare il diritto di recesso e le norme in uso in materia finanziaria. Oltre al foglio informativo vi devono essere forniti l’avviso alla clientela e l’informativa sulla privacy.

Accesso al prestito con delega

Il prestito con delega può essere richiesto solo dai lavoratori a tempo indeterminato, siano dipendenti pubblici o privati. I lavoratori privati devono garantire che l’azienda per la quale lavorano rientri nei criteri standard di ammissione dell’istituto di credito.

Prestito con delega garantito:

Il prestito con delega è definito anche prestito garantito perché una volta approvato dal datore di lavoro è subito versato al lavoratore che lo richiede, che può contare su un’apposita assicurazione garantita dal tfr, infatti in caso di infortunio del lavoratore o in tutti i casi in cui perda il lavoro il prestito è restituito all’istituto proprio attraverso il tfr o la polizza assicurativa sul lavoro.